L’Istria jazz di Tamara Obrovac a Pola e on-line

35
0
Condividi:

TRANSHISTRIA SI RICOMPONE
Tamara Obrovac Transhistria reconstructed – concerto & live stream
Pola, Castello, 30 agosto 2021 ore 19:30

Vince ancora una volta la tempra di Tamara Obrovac. Cantautrice jazz di incredibile sensibilità e talento, nella primavera scorsa ha detto no al Covid regalando al suo pubblico quattro concerti straordinari, come quattro sono i componenti del suo gruppo Transhistria, realizzandoli di volta in volta con uno solo degli accompagnatori in una scomposizione che si concluderà il 30 agosto alle 19.30 con un concerto molto atteso. Il gruppo, finalmente riunito, suonerà in piena formazione, sia per il pubblico presente che per coloro che vorranno esserci in remoto, regalandosi tutti una performance di grande livello, come assicurano i protagonisti ma anche il luogo in cui si svolge. Dopo alcune destinazioni simbolo dell’Istria interna ed un’apparizione in riva al mare al tramonto, questa volta Transhistria si “ricompone” e diventa Transhistria Reconstructed sul bastione del Castello di Pola. Sarà un evento magico, pieno di suggestioni e di musica elaborata dallo studio della musica tradizionale che la Obrovac ha riportato in vita, come Araba Fenice dalle ceneri di un mondo che sta scomparendo. Melodie e linguaggi destinati ad estinguersi in una realtà globalizzata e distante dai valori del sentire antico. Ecco perché ogni esibizione di Tamara, anche in luoghi remoti del globo, muove corde emozionali che non hanno bisogno della conoscenza della lingua, semplicemente sprigionano sensazioni forti.
A Pola, al suo fianco, Uroš Rakovec chitarra e mandola, con lui aveva realizzato il concerto nel parco archeologico di Sipari sulla costa di Umago; Žiga Golob al contrabbasso, che era stato al suo fianco nel concerto realizzato nella splendida piazza di Sanvincenti davanti a Palazzo Grimani; Fausto Beccalossi con la sua fisarmonica che l’aveva accompagnata sotto il porticato della chiesa medievale di San Rocco di Draguccio e l’inossidabile Krunoslav Levačić alla batteria che possiamo ammirare nel concerto realizzato nella fortezza di Posert di S.Martino d’Arsa
Il concerto di Pola ripropone la struttura dei concerti precedenti, definiti scomposti o decostruiti, che abbinavano la musica alle ricchezze del paesaggio spesso ripreso dai droni regalando scorci inediti. Questa volta sarà dal bastione del castello del Museo storico ed archeologico dell’Istria dal quale si gode uno splendido panorama della città di Pola e della sua Arena che si staglia proprio alle spalle del bastione. Ma anche il concerto sarà allineato ai precedenti: sessanta minuti di motivi scelti dal ricco repertorio della Obrovac legati dalle improvvisazioni ispirate dal momento e dal luogo in cui tutto avviene. Importante quindi anche il ruolo degli spettatori che, per le misure imposte dalla pandemia, saranno in numero contenuto e l’accesso sarà sottoposto ai controlli di rito.
Per tutti gli altri, Transhistria, mette a disposizione la visione gratuita sulla pagine Facebook, il link lo trovate anche sul sito www.tamaraobrovac.com, oppure sul canale Youtube. Questi i collegamenti:
Facebook event: link
Youtube: https://youtu.be/QbP5rDuwlh4
Sono sempre disponibili i quattro concerti realizzati in piena pandemia sul canale Youtube o accedendo dalla pagina del sito Transhistria Deconstructed
I biglietti per la versione in presenza (80 kune, 12 euro circa) si possono on line su Entrio.hr e presso l’agenzia Activatravel di Pola, via Scalier 1.
L’evento viene realizzato grazie al supporto del Ministero della Cultura e Informazione, la Città di Pola, la Regione Istria. L’organizzazione è del Rock caffè di Pola. Livestream MedVid. Produzione: Associazione artistica Transhistria ensemble.

LEGGI ANCHE  Ricordare i nostri Lari
Condividi: