Tre punti di osservazione dell’Istria vista dal mare

Condividi:

L’Istria che ci ispira è fatta anche di mare che il Circolo Istria cerca di raccontare sin dal lontano 1982, anno della sua fondazione attraverso il lavoro di autori come Giuliano Orel ed altri di chiara fama. Ultimo, in ordine di tempo, questo volume agile ma pregnante intitolato “L’Istria vista dal mare” che vede coinvolti due ricercatori e docenti universitari appassionati come l’archeologa Rita Auriemma, il geologo Stefano Furlani e la giornalista Rosanna Turcinovich. Nasce da una riflessione di Livio Dorigo con i tre autori che hanno messo a disposizione del Circolo le proprie esplorazioni del territorio. Incontriamo così l’Istria raccontata durante una lunga esplorazione a nuoto percorrendo la costa palmo a palmo, da un viaggio in barca a vela da Trieste al Quarnero e dalle missioni di studio per svelare ciò che il fondo marino custodisce in termini di archeologia subacquea. Tre punti di vista per un unico viaggio meraviglioso. Per chi volesse sfogliare il volume andare su Le nostre pubblicazioni. Con il nostro sfogliatore il libro è tutto da leggere!

CLICCA QUI PER LEGGERE IL LIBRO NEL NOSTRO SFOGLIATORE

LEGGI ANCHE  Omaggio a Fabio Scropetta a cinque anni dalla scomparsa
Condividi: